Nuovo sistema di censura da parte di Flickr

Le famiglie che passeggiano per fare shopping assieme sono davvero oscene!

Tra le top news di digg oggi ho trovato questo articolo che parla di censure un po’ strane effettuate da Flickr. Qui sotto la traduzione.

“Come sanno molti bloggers (e anche Repubblica n.d.t.), Flickr è un sito per la condivisione di materiale fotografico molto conosciuto in rete.

Contiene più di mezzo MILIARDO di immagini scattate da persone dai quattro angoli della terra e sta diventando un vero e proprio punto di incontro per fotografi professionali, semplici appassionati di fotografia o persone che vogliono semplicemente condividere le foto dei propri figli o del proprio gatto.

Da qualche tempo, Flickr ha deciso di installare un nuovo sistema di filitraggio, mediante il quale attribuisce una variabile alle foto a seconda del loro livello di contenuto: in altre parole ogni foto nel suo database viene classificata con G (per tutti), PG-13 (vietata ai minori di 13 anni) o XXX (porno).

Per cui, quando scegliamo la tipologia di foto che vogliamo guardare (preferiamo una cucciolata di gatti o dei membri genitali?) Flickr applicherà questo filtro per noi.

Sfortunatamente sembra che Flickr si sia fatta prendere la mano da questo strumento di censura. Una delle più rinomate (e favolose) fotografe, Rebekka ha recentemente riscontrato che le sue foto sono state rubate e qualcuno le ha vendute ricavandone un (lauto) profitto.

Rebekka, una volta che se ne è resa conto, ha manifestato tutta la sua costernazione sulla sua pagina di Flickr; ebbene un bel giorno quel post è stato cancellato senza alcun preavviso 100.000 visite dopo che l’aveva pubblicato. Potete leggere direttamente il suo racconto qui. Decisamente è qualcosa che fa infuriare, nonostante il fatto che Flickr abbia ammesso le proprie colpe e si sia scusata con l’autrice.

Ora Flickr ha fatto arrabbiare Mailingering. Mailingering però, non è buona e gentile come Rebekka, e se la si fa arrabbiare reagisce piuttosto male. Ieri l’altro sera torna a casa e scopre che le sue foto erano state classificate porno. Inclusa questa:

Fino a qualche giorno fa si poteva verificare che questa fotografia non era adeguata alla visione pubblica e pertanto veniva messo in discussione l’accesso di Mailingering al sito Flickr.

Mailingering ha quindi scritto a Flickr, quattro volte!

In modo pacato ed educato ha chiesto che venisse riesaminato il suo accesso e ha ribadito che a suo avviso i contenuti di cui era responsabile non erano affatto tali dal classificarla come una utente unsafe/restricted, la cui definizione di Flickr è

Classifichiamo come accesso insicuro una persona che a nostro avviso si mostra irresponsabile. Non ci è chiaro se non sei capace di moderare i tuoi contenuti, nel caso in cui lo fossi, non stai prendendo in considerazione che tante persone utilizzano Flickr e sta a te non offenderle.

Mailingering racconta:

“Be’.., sì, sarò anche una pazza irrensponsabile ma sono sicuramente in grado di applicare la moderazione dei miei contenuti. Sono persino arrivata al punto di censurare il contenuto all’interno delle righe di certi messaggi “wow, mi piacerebbe davvero mettere il mio _aggettivo_, __aggettivo__, __sostantivo__ nella sua __aggettivo _ __sostantivo__” perché l’ho ritenuto offensivo nei confronti dei lettori ma a quanto vedo non mi è stato molto utile.

Altra foto trovata offensiva da Flickr. Probabilmente qualche animalista lavora per Flickr e si batte per salvare conigli, o forse non dovremmo mettere foto di scarpe perché potrebbero puzzare e offendere le nostre mamme.

Ho ripetutamente chiesto a Flickr cosa avessero trovato di così offensivo da bloccare il mio accesso. Questa è la risposta che ho ricevuto.

La ringraziamo per aver contattato il servizio clienti di Flickr.
Il suo accesso è stato classificato come “restricted” dal team
Flickr per gli espliciti contenuti sessuali presenti
nella sua galleria di fotografie.

Nel caso in cui vi stiate chiedendo, il criterio per restricted è il seguente

Restricted – Non mostrereste questo materiale a vostra mamma e sicuramente non è materiale visionabile dai bambini.

Ok, adesso è tutto chiaro! Los Angeles non deve esser vista dai bambini. Il Grove (un centro commerciale a Los Angeles) è vietato ai minori e, per l’amor di Dio, non mostrate ai minori la bambola “American Girl”!

Ho mandato una nuova mail di protesta e questa volta la mia galleria era stata classificata correttamente, tuttavia ancora centinaia di foto non erano pubblicamente visibili e recavano le seguente didascalia:

Questa immagine è stata classificata come RESTRICTED, PHOTO by Flickr Staff.

Ciò significa che senza un account Flickr tali immagini non sono visibili, e nel caso si possieda una password, la miniatura è censurata finché non si sceglie di rimuovere i filtri per visualizzare cosa compare sotto i quadratini neri.

Potrebbe esser la foto del mio gatto. Oppure potrebbe essere una foto porno. In cima alla schermata si legge “se hai cambiato idea e non vuoi visionare questo materiale puoi ANNULLARE”. Poi compare un pulsante che reca la scritta “mostrami le micette” (doppio senso inglese per… n.d.t), lo clicchi e ti vedi qualche foto di gatti. Sfortunatamente questo banner è sopra tutte le mie foto persino sopra quelle dei miei gatti! Che ironia.

Ecco qui sotto qualche esempio di mie foto censurate da Flickr


Benché debba ammettere che non condivido il comportamente di questo automobilista e condivido che l’immagine possa esser ritenuta offensivoa ritengo che un bambino possa visionarlo, a patto che sia in compagnia di mamma e papà che gli dicano “figliolo, questo è come parcheggia uno stronzo.”

Questa donna stava a Disneyland, speriamo non siano troppi i bimbi che l’hanno vista.

Questa macchina percorreva l’autostrada. Se Flickr inizia a censurare messaggi politici casualmente osservati per strada non so dove andremo a finire.

Dopo tutti questi tentativi non so bene cosa fare. Sembrerebbe che il mio accesso sia stato rivisto e questa è la mia situazione. Temo che quanto è successo a me sia capitato anche ad altri utenti (ho ricevuto qualche email di gente che parlava di casi simili). Sto prendendo in considerazione l’idea di chiedere che mi vengano risarciti i 48 dollari che ho versato al momento dell’iscrizione.

Invito chiunque a esplorare le regole e i termini di servizio di un sito prima di procedere con l’upload di 11.000 foto per scoprirsele censurate un anno dopo. Esistono diversi portali al di fuori di Flickr che sono più o meno zelanti nell’applicare censure; potreste risparmiare soldi e tempo invece di ritrovarvi classificati come illeggittimi esattamente come i miei gattini qui sotto.

evil unsafe kitties

Non so proprio cosa pensare, davvero Flickr crede che delle semplici foto di Los Angeles possano essere offensive e illecite?

Tutto quello che abbiamo in questa città, dalle nostre barche, dall’oceano, dai capelli fosforescenti, alle cucine multietniche, ai concerti selvaggi, alle scorte di attori e cuccioli abbandonati, davvero dovremmo esser messi in quarantena fuori dal resto del mondo?

Tuttavia anche Thomas Hawk, eccellente fotografo di San Francisco, è stato recentemente censurato dai ragazzi di Yahoo quindi non è cosa che riguardi solo Los Angeles.

Mi raccomando, copritevi gli occhi! Tutte le foto che avete visto sono oscene, sono le foto di Mailingering”

La storia di Mailingering ha un lieto fine: Flickr si è scusata con questa lettera:

Ciao Mailingering,
Innanzitutto le nostre più sentite scuse.
Abbiamo rivisto la tua galleria e l’abbiamo interamente classificata lecita
(fatta eccezione per quelle foto che tu stessa non vuoi rendere pubbliche).

Ti dobbiamo una spiegazione. Sembra che la tua galleria abbia attirato
molta attenzione da parte della comunità, e abbia avuto un gran successo.
La nostra politica prevede che quando del materiale viene visionato da molti
utenti torni ad essere controllato. Le tue foto sono finite in coda
per il controllo più e più volte.
Mi spiace, ma quando questo succede sentiamo di dover “far qualcosa”.
Nel tuo caso sicuramente la cosa giusta non era quella che abbiamo fatto
.

Come giustamente osservi, le foto che hai scattato sono state prese
in un contesto pubblico. Abbiamo fatto in modo da evitare
che il tuo accesso venga considerato restricted per questo tipo
di contenuti in futuro.

Se hai delle domande o hai bisogno di qualsiasi altro
chiarimento sentiti libera di rispondere a questo email
e farò del mio meglio per risponderti.

Distinti saluti
Michelle
Il dibattito sulla questione comunque è lungi dall’essersi concluso. Si è aperto un forum su questa questione che potete seguire qui.

Annunci

1 comment so far

  1. Ancora censura su flickr! on

    […] Un paio di giorni fa guardando le statistiche dei miei scopro che un articolo che ho scritto quasi un mese fa sta ultimamente riscuotendo un certo successo. In quel post parlavo […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: