La scuola è uno zoo

Ingresso dello Zoo di San Diego, Foto di tukaintheusa

Mi accingo a parlare di una cosa che mi fa saltare i nervi. Oggi apre il furum di scuolazoo. Che cos’è? Io non saprei bene come definirlo.

Poco meno di un mese fa, Fioroni, il nostro attuale ministro della Pubblica Istruzione, decide di inasprire le sanzioni contro l’utilizzo del cellulare nelle scuole. Qualche giorno dopo i ragazzi di Padovarulez, un sito gestito da due padovani, aprono un blog con l’intento di raccogliere da tutta Italia tutti quei filmini che prima venivano spediti su YouTube. Da subito è un successo, diventa uno dei siti più visitati in tutta Italia. Ne parlano i telegiornali, i quotidiani e le riviste online; gli stessi ragazzi hanno raccolto una rassegna stampa.

E’ scandalo, come lo era già da prima quando i filmati comparivano in ordine sparso su YouTube. Sembra che le responsabilità siano della scuola. Ci si lamenta del filmato in cui i ragazzi si fingono terroristi; l’ispirazione di certo non l’hanno tratta dalla scuola, ma piuttosto dalla televisione.

I telegiornali, come Studio Aperto, però si guardano bene comunque dal mostrare certi video anche perché diventerebbe evidente il ruolo educativo che spetta alla televisione, ruolo che le emittenti televisive si guardano bene dal tenere in considerazione viste le priorità dovute all’audience.

I ragazzi per primi si chiedono quanto sia giusto pubblicare tali video facendo osservare che non sempre i docenti tengano un comportamento corretto.

Studio Aperto, telegiornale di grande spessore, sempre attento alle notizie di rilievo, notiziario sempre all’avanguardia nell’informarci sugli ultimi pettegolezzi riguardanti l’ennesima velina con scuolazoo va a nozze.

Sommariamente bollato come il sito del bullismo (etichetta che scuolazoo non solo non si merita, ma che disprezza) diventa per il telegiornale di Italia Uno una fonte inesauribile per scovare ogni giorno gustosi scoop.

Non manca di mostrare questo video e riproporlo sul suo sito. Il filmato è completamente decontestualizzato: si mostra un docente che inveisce al telefonino contro una società telefonica per riavere 1,70 €. Possiamo per questo dire che il professore è un pessimo docente? Sappiamo solo questa cosa, nient’altro. Tra chi commenta c’è uno studente presente in aula che da ben altra versione dei fatti.

Dal momento che scuolazoo è un blog ogni post ha i suoi commenti; è davvero interessante leggerli.

Vi è una larga schiera di studenti convinta che in mano ai professori ci sia un grande potere. Molti ragazzi si lamentano quando un docente non prende gli opportuni provvedimenti. Dicono “E’ colpa sua, non sa fare il suo mestiere..”.

Purtroppo non è più così da un pezzo. Non puoi più sospendere allegramente un ragazzo, ci vuole una sorta di mini-processo. Non ti conviene rischiare di portare un ragazzo dal preside, spesso è un manager che non ha condiviso le tue stesse problematiche di insegnamento e può capitare che davanti al ragazzo dia torto a te. Se prendi la più piccola iniziativa per riprendere il controllo rischi di avere tutti i genitori contro…

Prendiamo ad esempio il caso dell’allagamento del Liceo Parini di Milano. Una volta scoperti i colpevoli quali provvedimenti sono stati presi? Fiorello Cortiana che ha tanto criticato il provvedimento di sospensione di un anno proposto dai docenti del Parini, non ho ben capito cosa abbia proposto.

Posso anche esser d’accordo che l’allontanamento della scuola non è una pratica educativa ma ci vuole una sanzione!

Il carcere minorile? Ma no… son ragazzate… Son bastati 15 giorni, perché questo è il massimo che una scuola possa fare.
Ora se sempre un minore compie un danno analogo ad un bene pubblico, che ne so, invece di una scuola allaga un museo o una biblioteca mi immagino che vengano presi ben altri provvedimenti.

Ma i ragazzi queste cose non so quanto le sappiano.

In alcuni video che ho visto la situazione è talmente fuori controllo che mi chiedo anche io cosa potrei fare, se riuscirei in tale situazione a non perdere le staffe, mantenere il controllo e recuperare la disciplina.

Ora, se proprio son costretto a commentare, non trovo giustificabile per un docente addormentarsi durante un orale alla maturità, è vero; ma i video dove i professori alzano le mano sugli studenti li capisco.

Emergono le condizioni pietose in cui molti insegnanti versano, le angherie che sono costretti a sopportare; fino ad arrivare a casi in cui davvero si passa il limite.

Sia bene chiaro, non sono AFFATTO CONTRARIO all’esistenza di scuolazoo e che si pubblichino su internet tali filmati. Lo vedo come un’emergenza. I ragazzi stessi ci stanno chiedendo aiuto per una scuola che non funziona mentre schiere di cattedratici pontificano sulla scuola senza averne la più pallida idea; anche se forse scaricheranno ancora più colpe sulla classe docente.

commenta su digg

Annunci

4 comments so far

  1. Zarathos on

    Io il telefonino glielo metterei dove non batte il sole, agli “alunni indisciplinati”.

  2. sughero on

    Pensa che “quel sito” è stato per quasi una settimana il più visitato in tutta Italia, più proibisci più li scateni..

  3. Zarathos on

    Perché la proibizione trae la sua massima efficacia solo se accompagnata dalla repressione violenta 😛

  4. sughero on

    ma tu che sei politicamente scorretto, cosa ne pensi di questo video?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: