L’insegnamento dell’informatica negli istituti superiori

lab_info.jpg

Lab. Informatica – 3° circolo Pescara – Autore: Anna F. Leopardi

Premetto che quanto segue è una lettera che avevo scritto mesi fa in risposta a “qualcuno” che si lamentava del perché nel liceo non si insegnano linguaggi di programmazione e perché normalmente l’insegnamento dell’informatica nelle superiori è così scadente. Ho deciso di pubblicarla dopo essermi sorbito le linee guida di Fioroni perché leggendo questo post e i vari commenti mi stavano saltano i nervi.

E’ già la seconda volta che Beppe Grillo parla di scuola in meno di una settimana e anche quella volta ho risposto con un mio post qui.

L’estratto che segue fa parte di mia una risposta piuttosto dura su tutta una serie di tematiche riguardanti la scuola secondaria che forse un giorno pubblicherà integralmente. E’ pertanto consigliata la lettura ad un pubblico in grado di sopportare la polemica.

“L’insegnamento dell’informatica è un argomento molto complesso che non si può liquidare in due parole.
Dobbiamo fare un passo indietro e tornare verso la metà degli anni ’80 o forse anche prima. Lo Stato si è trovato nella necessità di dovere trovare insegnanti per questa nuova disciplina. Non vi era una tradizione, non esistevano i programmi ministeriali per l’informatica che, fino ad oggi, checché se ne dica, sono stati un modello per generazioni di docenti. D’altra parte non esisteva personale qualificato.

I primi corsi di laurea che trattano informatica nascono verso la fine degli anni 70 in pochissimi atenei; a Bologna informatica come corso di laurea (ooops scusa… Scienze dell’informazione) viene introdotto solo nell’88 (non ci giurerei, ma gli anni son quelli). Prima di tale data di “vagamente” analogo c’era la laurea in Matematica ad indirizzo applicativo. Io sono un matematico, non ho scelto neppure l’indirizzo applicativo, non ho dato nessun esame di informatica eppure potrei prender l’abilitazione in informatica.

Sempre negli anni 80 nascono le famose sperimentazioni, i cosiddetti corsi-pilota dal momento che gli insegnamenti proposti nei licei tradizionali non rispondono più di fatto al mondo moderno. Pensa che non solo appunto non c’era informatica come è comprensibile, ma il liceo classico prevede, come ben sai, la lingua straniera SOLO al ginnasio con un monte ore ridicole, tutto il monte ore anche allo scientifico previsto per le materie scientifiche e per le lingue è troppo poco! In Europa e nel resto del mondo si fa molta più matematica, più fisica, più scienze e più lingue.
Morale: vengono fuori direttamente da parte dei docenti diversi progetti di cui oggi rimangono tracce molto solide. Nei fatti ogni scuola fa un po’ quello che vuole (oltre a quello che è TENUTA a fare!).

Torniamo al 2007. Oggi è cambiato tutto. Non ci sono più i programmi ministeriali e quindi i casi sono 2: o fai quel cavolo che ti pare se non hai scritti che vengono da Roma alla maturità oppure, come nel mio caso, in base a quegli scritti capisci che razza di competenze devono avere i ragazzi.

Già mi immagino i colleghi inorriditi che inneggiano ai curriculi contenuti nel P.O.F. (Piano dell’Offerta Formativa) e alle commissioni che si impegnano a stenderli. Per chi fosse veramente interessato a quali vincoli didattici è sottoposto un insegnante oggi invito alla lettura del POF della scuola presso cui il docente insegna che è regolamentato dal Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275.

Qui c’è il POF della mia scuola.

Mi rendo conto di aver semplificato di molto la questione, e magari ci saranno molti colleghi pronti a insorgere leggendo queste righe. Se si vuole è un mio punto di vista (certamente non condivisibile) sull’autonomia scolastica.
Oggi l’insegnamento di informatica è previsto come insegnamento a se stante NON NEI LICEI ma solo in alcuni istituti tecnici. Nel liceo scientifico non è prevista nessuna cattedra di infomatica. Soltanto in un particolare tipo di indirizzo (indirizzo P.N.I.= Piano Nazionale Informatica) è previsto l’insegnamento di informatica abbinato alla matematica e alla fisica da parte di personale abilitato in matematica e fisica (non in informatica!).

Questo è il monte orario settimanale di matematica e fisica nello scientifico tradizionale e nel PNI:

orario settimale
Di fatto il PNI è uno scientifico con 3 ore di fisica dal primo anno fino in quinta e 5 ore di matematica dalla prima alla quinta. In quello tradizionale, fisica è presente in terza con due ore , in quarta e quinta con 3; per quello che riguarda matematica invece le ore al biennio sono 5 e 4 mentre al triennio sono sempre 3.
Morale: il PNI ha piu’ ore di matematica SOLO al triennio. Per il PNI è stata prevista una prova di matematica DIVERSA da quella del tradizionale, ma è una prova di MATEMATICA non di informatica, magari qualcosina ci può essere, ma neppure tutti gli anni e sempre qualcosa di molto elementare. Conseguentemente nel PNI gli insegnanti adoperano tutte le ore per fare matematica. Se al giorno d’oggi, riuscire nel liceo scientifico tradizionale a fare limiti, derivate ed integrali decentemente è dura, nel tradizionale aggiungere nel PNI algebra lineare, elementi di probabilità e statistica con quelle due ore in più è un’opera che chiede miracoli. Per non contare, sempre nel PNI, che sulla carta dovresti anche fare geometrie non euclidee e serie numeriche.
Ora spesso questi docenti sentono lamentele da parte di ragazzi e genitori che non si fa abbastanza informatica, che non li si porta in laboratorio.
Siccome non sanno quello che dicono da una parte, e dall’altra gli si vuol dare il contentino, molti gli fanno fare cazzatine in Excel, così possono dichiarare che hanno fatto informatica. Dovresti metterti ad insegnare loro a programmare? E l’esame, e la matematica di cui hanno bisogno chi gliela fa? Tanto è perfettamente in linea coi tempi: tutti abbiamo un computer e sembra che nessuno programmi tranne Microsoft. La gente per strada dice di conoscere l’informatica perché sa scrivere con winword e fare una ricerca su Google. Li porti in laboratorio un paio di volte, li metti tutti lì a cliccare col mouse per un paio di volte così son tutti contenti.”

Annunci

16 comments so far

  1. adriano on

    SAlve, sono Adriano ho 25 anni e ho quasi finito la laurea triennale in Informatica all’Università Parthenope di NApoli.

    Volevo sapere come è possibile entrare nel mondo della scuola (superiori e non) e poter insegnare questa materia!?

    E’ possibile farlo con la laurea triennale (180 crediti)!??!

    Puoi anche ris privatamente….grazie ciao

    • francesco on

      vorrei sapere se con la laurea triennale in informatica posso insegnare?

  2. Andrea on

    Salve, volevo riproporre la domanda di Adriano. Sono uno studente di informatica (triennale) 180 crediti presso Venezia. Volevo sapere come fare per andare a fare il prof nelle scuole superiori.
    Può rispondere anche privatamente, la ringrazio.

  3. sughero on

    Ho risposto ad entrambi privatamente. Se qualcun altro fosse interessato ai meccanismi che permettano l’ingresso del personale docente nel mondo della scuola credo sia più opportuno cerchi documentazione sul sito del Ministero della Pubblica Istruzione oppure chiedendo a Pino Santoro nella sezione FAQ di edscuola.

  4. Angelo on

    Buongiorno,
    Mi sono appena laureato in Informatica presso la facolta di Scienze Matematiche a Cagliari(triennale).
    Anchio ho la stessa domanda e aggiungo oltre alle medie inferiori e superiori,le modalita di insegnamento presso i centri di formazione professionale.
    Anche x me se possib. può rispondere privatamente.
    La ringrazio.

  5. domenico on

    salve sono un padre un po’ sconsolato… ho mio figlio che quest’anno chiude il triennio delle medie ed il suo desiderio e’ di iscriversi ad una scuola superiore di informatica… ma nonostante le mie ricerche non sono riuscito a capire se esiste una scuola di informatica o solo licei scientifici con indirizzo informatico mi trovo a Capri prov di napoli. Preferisco risposta privata. grazie anticipatamente

  6. sughero on

    Caro Domenico, ho provato a risponderti privatamente e l’email mi è ritornato indietro. Ricontrolla il tuo indirizzo di posta.

  7. anna on

    Buonasera, sono Anna ho 28 anni e mi sono laureata in Informatica all’Università degli Studi di Salerno

    Volevo sapere come è possibile entrare nel mondo della scuola (superiori e non) e quali materie posso insegnare oltre a informatica!?

    Puoi anche ris privatamente….grazie ciao

  8. Rob on

    salve ho 25 anni, laureato e specializzato in economia informatica. Ho fatto moltissimi esami di matematica ed informatica. La mia classe di laurea non è annoverata nei classi di laurea che possono accedere all’insegnamento. Come è possibile? La classe di laurea triennale è L28 mentre la specialistica 100/S (Tecniche e metodi della società dell’informazione). So, di aver posto un quesito complicato. Ma come fanno ad insegnare matematica laureati in biologia con solo 2 esami di matematica? ed io con 15 non sono riconosciuto? lo stesso vale per informatica. La ringrazio, può rispondermi anche in privato.

    Grazie

    • Puffetta on

      Salve, sono nelle stesse condizioni di Rob, cioè ho 25 anni e sono laureata triennale (26/s) e specialistica (100/s). Ho sostenuto molti esami di matematica ed informatica, e non capisco perchè la mia classe di laurea specialistica (Tecniche e metodi della società dell’informazione) non può accedere ai concorsi per l’insegnamento.

      Ringrazio e resto in attesa di una risposta (anche in privato)

  9. Luca on

    ciao, anch’io sono interessato a quali materie posso insegnare con una triennale in Informatica. SO che per le superiori serve la specialistica ma mi accontento anche di livelli più bassi, come elementari e medie. Tutti parlano di superiori e non capisco perchè. Mio fratello faceva informatica alle medie…

    anche per me puoi rispondermi in privato e grazie

  10. Stefano on

    Dovrò a giorni iniziare a preparare dei futuri docenti della classe A042 alla SSIS nel corso integrato di didattica dell’informatica. Precisando che sono oltre 20 anni che mi interesso di didattica dell’informatica, non sono ancora riuscito a capire dopo settimane di ricerca se esiste a tutt’oggi un programma ministeriale per l’informatica negli istituti tecnici (e, se si, dove reperirlo) o se nel nome dell’autonomica didattica si è lasciata tutto alla personale improvvisazione dei docenti e delle scuole.
    Ho solo trovato notizie sul PNI ma, a quanto capisco dal tuo Blog, è solo fumo negli occhi.
    Se vuoi puoi rispondermi anche privatamente.

    Grazie comunque per la generale illuminazione che ho ricevuto dal tuo Blog.

  11. sughero on

    Da quando ho scritto questo post sono letteralmente bersagliato da persone che cercano informazioni sull’accesso al mestiere di insegnante, su quali siano i prerequisiti, i titoli per poter accedere alle cattedre e/o alle supplenze.
    Premetto che quello che so lo so perché l’ho vissuto sulla mia pelle prima di entrare di ruolo.
    Non insegno informatica se non come materia complementare alla matematica. Non so assolutamente quali titoli occorra avere per poterla insegnare anche se so paradossalmente che un laureato in matematica con NESSUN esame in informatico può tranquillamente conseguire l’abilitazione.
    Visto il numero delle email che ricevo mi è quasi impossibile rispondere personalmente ad ognuno anche perché come avrete notato non dedico tempo al blog da qualche mese a questa parte.
    Allego di seguito l’email che ho spedito ad alcuni di voi.
    Al momento (ma la normativa sta cambiando), l’abilitazione viene rilasciata da un corso universitario denominato S.I.S.S. Tempo fa vi erano corsi-concorsi abilitanti o altre volte l’abilitazione veniva rilasciata assieme ad un concorso a cattedra.
    Ogni ministro della Pubblica Istruzione ha le sue idee e porta scompiglio e cambiamenti; per ora Fioroni si è limitato a chiudere le porte a chi non possiede ancora un’abilitazione, vedremo che succederà.
    Nel caso si avesse intenzione di entrare nel mondo della scuola consiglio vivamente di prendere anche l’abilitazione per matematica visto che gli insegnamenti di informatica sono molto pochi (alcuni istituti tecnici e professionali: nei licei la cattedra di informatica NON ESISTE!!).
    Dopo aver conseguito l’abilitazione ci si inserisce in graduatoria (cosa che al momento pare non si possa più fare però) e pazientemente inizi a collezionare i punti derivanti dalle supplenze assegnate.
    Dall’anno scorso le graduatorie provinciali sono state trasformate “ad esaurimento” e non mi è chiaro quando queste saranno esaurite dove andranno a pescare il personale supplente i vari C.S.A. (ex provveditoriati).
    Fino a quest’anno le assunzioni in ruolo avvenivano proprio a questa graduatoria a seconda delle esigenze annuali.
    Consiglio chiunque di informarsi o presso la propria università (in segreteria si può chiedere dei corsi SISS) oppure presso un sindacato (che è meglio), la GILDA (sindacato degli insegnanti) a Napoli funziona davvero molto bene ( http://www.gildanapoli.it/); altro sito fatto molto bene è http://www.edscuola.it, ci sono le FAQ oppure scrivete direttamente al preparatissimo Pino Santoro: Concorsi@edscuola.it.
    In bocca al lupo

  12. Vale on

    Salve sono una ragazza che si sta per iscrivere alla laurea in matematica, la prima domanda che vi chiedo se esiste ancora la possibilità di scelta per il vecchio ordinamento o nuovo ordinamento, e poi come dopo i 3 o 4 è possibile andare ad inseganre ( elementare , medie o superiore)
    Grazie potete rispondermi anche privatamente!!!

  13. sughero on

    @ Vale purtroppo non posso aiutarti; mi son laureato in matematica la bellezza di 16 anni fa quando ancora l’Università non era quel papocchio a punti che è diventato ora e c’era la laurea senza opzioni tra mini e maxi.
    Invito te come gli altri a far direttamente riferimento ai siti dedicati dal momento che l’iter che mi ha condotto nel mondo della scuola sicuramente sarà diverso da tuo.
    Buona fortuna

  14. adry on

    salve a tutti,
    sono una ragazza da poco diplomata in ragioneria.Ho fatto la domandina per il personale amministrativo delle scuole.Ma mi avevano anche detto che col mio diploma potevo pure insegnare informatica e volevo fare quindi la domandina pure per l’insegnamento quest’anno…
    Ora però leggo che ci vuole la laurea e la siss…mi sento un pò confusa, mi piacerebbe avere qualche chiarimento per favore grazie mille.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: